SABATO 25 SETTEMBRE – ORE 20:45
SCUOLA MADONNA DELLA NEVE – ADRO

“Che la dolcezza ancor
dentro mi suona”

Viaggio teatrale e musicale nella Divina Commedia

Regia Valeria Lotta & Roberto Guarneri
La Commedia di Dante veniva mandata a memoria a Firenze da una bottega all’altra. La sua lingua, il volgare, suonava facile anche a chi non aveva studiato e proprio per questo Dante l’aveva scelta, preferendola al latino. Il contenuto di quei versi, poi, era fatto di storie antiche, ma soprattutto cronaca contemporanea, nomi, cognomi e fatti che tutti conoscevano.
Molti secoli ci separano da quel momento e quei versi ci sembrano a volte lontani, difficili.
Come rendere la musicalità e l’attualità di quell’opera?
Lo spettacolo nasce da questa domanda.
Propone quindi l’interpretazione di quattro canti della Divina Commedia accostati a generi musicali e interpretazioni diverse: così suonavano quei versi, nella loro varietà e nel loro sperimentalismo.
E fa dialogare la Commedia con il presente, perché Dante ha ancora verità luminose da rivelare.
Spettacolo itinerante, in quattro stazioni, con partenza dal sagrato del Santuario Madonna della Neve di Adro.

INTERPRETI E MUSICISTI
Introduzione ai canti
Francesca Napoli e Stefania Caldognetto
Inferno, Canto III, GLI IGNAVI
Alice Salogni e Federico Lotta
Inferno, Canto XXVI, ULISSE
Pietro Mazzoldi e bambini della scuola primaria Madonna della Neve
Purgatorio, Canto II, CASELLA
Federico Martino, Alessandro Calabrese e Gianni Calabrese
Paradiso, Canto XXXIII, PREGHIERA ALLA VERGINE
Coro della scuola secondaria Madonna della Neve

ESECUZIONI MUSICALI
a cura del Maestro Edmondo Savio
e dei maestri della Scuola Media Musicale

TESTI
Valeria Lotta e Franco Pagnoni

Si ringrazia padre Gino Toppan per il prezioso contributo
sul canto XXXIII del Paradiso.

Prenota il tuo posto